♀♀♀354 Rivittimizzazione secondaria – victim blaming – PAS/Alienazione Genitoriale – misoginia di stato patriarcale mainstream ♀♀♀

Sei stata stuprata? è colpa tua e il figlio nato dallo stupro deve conoscere il padre stupratore così il patriarcato si assicura che il popolo degli stupratori continui a proliferare, e che la vittima resti oggetto di stato, ieri su rete 4 è stato mostrato come usare chiunque (principalmente donne vittime di violenza patriarcale) per difendere il privilegio di criminali a vedersi riconosciuto il ruolo di potere di padre, ovvero di padrone che la società patriarcale gli riconosce come prioritario e indiscutibile (da millenni è così prima c’era solo la Madre ed era molto meglio! qualche link a tal proposito: Query “padre” su questo blog) a dispetto di qualunque cosa, in aggiunta un post sullo stupro a pagamento, ovvero sulla prostituzione perché le due cose sono strettamente correlate.

Questo post è fatto quasi esclusivamente di link di Sorelle che evidenziano la cultura dello stupro come agisce, cosa c’è dietro la PAS (Alienazione Genitoriale sono solo definizioni conta il clima terroristico che creano visto che le parole sono solo mappe) e come si continua anche mainstream a minimizzare la violenza patriarcale:

Articolo del Ricciocorno Schiattoso dal titolo: Il pubblico si ribella a Forum, e fa benissimo

Illustrazione di Anarkikka sul fatto avvenuto ad opera della giudice Cavallo 

Articolo DonnexDiritti di Luisa Betty Dakli dal titolo: I “diritti” dello stupratore a Forum è un’offesa per tutte le donne

E qui un articolo tradotto da @Patrizia Cordone dal titolo: La prostituzione e la supremazia maschile, di Andrea Dworkin 

PER OGNI DONNA STUPRATA ED OFFESA SIAMO TUTTE PARTE LESA! 

Non sono mai cambiati, quello che dicevano ieri lo sostengono ancora oggi per bocca di una donna in questo caso, donna che ha introiettato alla perfezione il patriarcato per questo la gestione della società DEVE PASSARE IN SOLE MANI FEMMINILI-FEMMINISTE-MATRIARCALI e quindi fuori da ogni logica: patriarcale, classista (anche in campo sessuale), specista, razzista, solo questa è evoluzione! e negli anni 60-70 lo hanno dimostrato le Femministe, ancor prima lo dimostravano le organizzazioni Matriarcali anche affinché gli uomini GUARDINO IN LORO STESSI, cosa che non fanno.

Quello che il progresso Femminista ha raggiunto in quegli anni ora lo stanno passo per passo smantellando,con la PAS che ringraziano i pedofili e i nazisti visto che Gardner era fissato con gli ebrei, con la critica nei tribunali della legge Merlin, saltando a piedi pari la legge sul divorzio, e imponendo il padre come figura assoluta, vanificando la legge sull’aborto (questo lo stanno facendo da parecchio, anzi dall’inizio della legge stessa, progressivamente aumentando il numero di obiettori) e con l’utero in affitto oltre che con i femminicidi la cui maggioranza si registra quando la donna decide di lasciare l’uomo.

Continuando a sottolineare che noi donne non siamo nulla, e che il potere di farci qualunque cosa che poi viene “pagata” con qualche mese o qualche anno di carcere cancellando i sentimenti della vittima e anche la sua tutela, sono CULTURA DELLO STUPRO, non hanno un altro nome, sono considerazioni che diventano pratiche atte a ricordare alla donna la sua subordinazione, che lei deve accettare come dato incontrovertibile, questo fanno anche i giudici, ma non solo loro ovviamente, ci insegnano con violenza sistemica che valiamo meno di un oggetto, per loro siamo sempre state solo questo nel patriarcato, prima lo vediamo, prima possiamo contrastarlo e riprenderci tutto quello che ci spetta!

Nazismo-violenza sui bambini (di qualunque tipo) e PAS o alienazione genitoriale, vanno guardate tutte assieme perché sono anche queste strettamente correlate e chi lo sostiene ha ragione da cedere!

Ecco un articolo del 2011 che dice chi è Melita Cavallo, e qui invece un documento serio che finalmente inquadra la vera malattia dei padri separati, il narcisismo perverso, questo A RAGIONE! nel DSM (per me il narcisismo perverso è solo l’ennesima forma “spinta” di patriarcato e infatti la malattia da cui si diramano tutte le malattie della testa artefatta è il patriarcato-fallocentrismo anche economico) ci deve stare nel DSM questa che è davvero una malattia, la sindrome di alienazione parentale invece è l’ennesimo strumento culturale per azzittire le donne e i loro diritti in una forma di società di stato, invece il narcisismo perverso trova la sua collocazione idonea visto che si tratta di psicopatia ovvero di assenza di empatia, e chi non ha empatia, come cresce i figli? 

Come sub-umani, perché l’empatia è la capacità di com-prendere l’altr@ da se mettendosi nei suoi panni, e tutelando per quanto possibile il suo stato emotivo e psicologico, economico e sociale, ed è innata, è Naturale l’empatia, la psicopatia invece è costruita sociamente, era la malattia di cui soffrivano persone come hitler, tanto per citarne uno specifico a far capire dove conduce il dare potere a questa gente, e come delle persone di “giustizia” diano in mano di violentatori e stupratori di donne e bambini l’infanzia.

Il centro è stato e sempre sarà il potere nel patriarcato, che per essere ottenuto sacrifica qualunque cosa e persona, animale, Terra-Dea, tutto e tutt@ insomma.

Annunci